L'Ambasciata Informa

COVID-19: Visti turistici e misure precauzionali del governo saudita per contenere il virus

Il Ministero degli Esteri del Regno dell'Arabia Saudita ha dichiarato che le autorità sanitarie competenti nel Regno seguono con attenzione gli sviluppi della diffusione del contagio da coronavirus (COVID-19). Il Ministero conferma l'impegno profuso del governo Saudita attraverso tali autorità nell’applicare i criteri internazionali accreditati ed nel sostenere gli sforzi dei Paesi e delle organizzazioni internazionali, in particolar modo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, al fine di contrastare, contenere e debellare il virus.

Ad integrazione degli misure già adottate, volte a garantire il massimo livello di protezione per la sicurezza dei cittadini, dei residenti e di tutti coloro che intendono recarsi nel territorio del Regno per l’Umrah, per visitare la Moschea del Profeta oppure per turismo, e a seguito della raccomandazione da parte delle autorità sanitarie competenti di applicare i massimi standard di cautela ed adottare procedure di prevenzione per impedire l’ingresso e la diffusione nel Regno del nuovo coronavirus (COVID-19), il governo del Regno ha deciso di adottare le seguenti procedure di precauzione:

- Sospensione temporanea dell'ingresso nel Regno per svolgere l’Umrah e le visite alla Sacra Moschea del Profeta;

- Sospensione dell'ingresso nel Regno con visti turistici per le persone provenienti dai Paesi a rischio di diffusione del nuovo coronavirus (COVID-19), secondo i criteri fissati dalle autorità sanitarie competenti nel Regno.

- Sospensione dell'utilizzo, da parte di cittadini dell'Arabia Saudita e dei Paesi membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC), delle carte di identità nazionali per i viaggi da e verso il Regno, ad eccezione dei cittadini sauditi in possesso della carta di identità nazionale che si trovino già all'estero, nonché dei cittadini dei Paesi del GCC attualmente nel Regno dopo esservi già entrati con la propria carta di identità nazionale e che intendano fare ritorno nel proprio Paese. Ciò al fine di consentire alle autorità di frontiera competenti di individuare i Paesi precedentemente visitati dai suddetti cittadini prima del loro ingresso nel Regno e di applicare le procedure di prevenzione sanitaria con le persone provenienti da tali Paesi.

Il Regno afferma che tali procedure sono temporanee e soggette a continua valutazione da parte delle autorità competenti.

Inoltre, il Regno rinnova la sua adesione a tutte le procedure adottate a livello internazionale per contrastare la diffusione del virus.

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai propri cittadini di non recarsi nei Paesi a rischio di diffusione del nuovo coronavirus (COVID-19).

 ----

The Ministry of Foreign Affairs stated that the competent health authorities in the Kingdom of Saudi Arabia are closely following the developments of the spread of the new the Coronavirus (COVID-19) and the Ministry affirms the keenness of the Kingdom's government through those authorities to implement the approved international standards and support the efforts of countries and international organizations, especially the World Health Organization, to stop the spread of the virus, control it and eliminate it.
In completion of the efforts taken to provide the utmost protection to the safety of citizens and residents and everyone who intends to come to the territory of the Kingdom to perform Umrah or visit the Prophet’s Mosque or for the purpose of tourism, and based on the recommendations of the competent health authorities to apply the highest precautionary standards, and take proactive preventive measures to prevent the arrival of the new Coronavirus (COVID-19) to the Kingdom and its spread, the Kingdom's government has decided to take the following precautions:
1- Suspending entry to the Kingdom for the purpose of Umrah and visiting the Prophet’s Mosque temporarily.
2- Suspending entry into the Kingdom with tourist visas for those coming from countries in which the spread of the new Coronavirus (COVID-19) is a danger, according to the criteria determined by the competent health authorities in the Kingdom.
3- Suspending the use by Saudi nationals and citizens of Gulf Cooperation Council states of the national identity card to travel to and from the Kingdom, except for Saudis who are abroad if their exit from the Kingdom is with the national identity card, and citizens of the Gulf Cooperation Council countries currently inside the Kingdom, and wish to return from it to their countries, in case that their entry was with the national identity card, in order for the concerned authorities at the entry points to verify from which countries visitors came before their arrival to the kingdom, and apply health precautions to deal with those coming from those countries.
The Kingdom affirms that these procedures are temporary, and is subject to continuous evaluation by the competent authorities.
The Kingdom renews its support for all international measures taken to limit the spread of the virus.
The Foreign Ministry calls on citizens not to travel to countries where the new Coronavirus (COVID-19) is spreading.

 

Archivio L'Ambasciata Informa