Arabia Saudita Governo ed altri organi

IL SISTEMA DI GOVERNO

Il sistema di governo saudita è basato sulle norme sancite dalla "Legge Fondamentale di Governo", o "Basic Law of Governance", promulgata il 1° febbraio del 1992. "Il Regno dell'Arabia Saudita - recita l'art. 1 della Legge Fondamentale - è uno stato sovrano arabo e islamico, con l'Islam come sua religione; il Sacro Corano e la Sunnah del Profeta sono la sua costituzione (...)". I principi sanciti nella Legge Fondamentale sono conformi alla Shari’a islamica. 

L’articolo 5 della Legge Fondamentale chiarisce che la monarchia è la forma di governo dell'Arabia Saudita. I sovrani sono scelti tra i figli del fondatore del Regno, il Re Abdulaziz bin Abdulrahman Al Saud, e i loro discendenti.

IL CUSTODE DELLE DUE SACRE MOSCHEE

IL CUSTODE DELLE DUE SACRE MOSCHEE

Il Re dell'Arabia Saudita adotta il titolo di Custode delle Due Sacre Moschee. Il Sovrano, che è anche il Primo Ministro, guida la politica generale dello Stato, garantisce l'applicazione della legge islamica e sovrintende l'amministrazione e la difesa della Nazione. Il Re è il comandante supremo delle forse armate dello Stato. 

L'attuale monarca del Regno dell'Arabia Saudita è il Re Salman bin Abdulaziz Al Saud, salito al trono il 23 Gennaio 2015.

IL PRINCIPE EREDITARIO

IL PRINCIPE EREDITARIO

Il Principe Ereditario è nominato o revocato dal Re attraverso un decreto regio; assume i poteri nel caso di sopraggiunta mancanza del Re, fino alla scelta del nuovo Sovrano.

L'attuale Principe Ereditario è S.A.R. il Principe Mohammed bin Salman Bin Abdulaziz Al Saud, figlio di Re Salman. Il Principe Mohammed bin Salman ha assunto le funzioni di Principe Ereditario in data 21 giugno 2017, conservando il titolo di Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e di Ministro della Difesa.