martedì
5 Shawwal 1439 - 19 giugno 2018

Dimensione dei caratteri

Reale Ambasciata dell'Arabia Saudita - Roma

Informazioni sul Paese Il Paese Il Sistema di Governo

Il Sistema di Governo

Il Sistema di Governo

Il Sovrano, che è anche Primo Ministro, garantisce l'applicazione della legge Islamica, guida la politica generale dello Stato, e sovrintende all'amministrazione e difesa della Nazione. Il Principe Ereditario è nominato dal Re. I membri del Consiglio dei Ministri assistono il Sovrano nell'adempimento dei suoi compiti.

Nell'attuale statuto del Regno si ribadisce l'impegno delle istituzioni a garanzia della sicurezza e dei diritti di tutti i cittadini e dei residenti. La Legge Fondamentale sottolinea, inoltre,  il ruolo essenziale della famiglia, nucleo basilare della società saudita oltre che scuola primaria dei valori islamici.

Nel definire il rapporto tra governati e governanti, il nuovo ordinamento garantisce l'uguaglianza tra cittadini sauditi di fronte a Dio e di fronte alle leggi, assicurando a tutti benessere, sicurezza e dignità.

Il sistema politico saudita si basa principalmente sull’applicazione delle norme della Shari’a islamica. Il sistema applica un’ interpretazione puntuale dei principi fondamentali di governo dettata il 1° febbraio 1992 dal Custode delle Due Sacre Moschee, re Fahad bin Abdulaziz Al Saud, - Dio benedica la sua anima-. L’identità del Regno d’Arabia Saudita è araba ed islamica e la sua lingua è l’arabo. L’insieme delle norme della Shari’a rappresenta il quadro generale in cui devono muoversi coloro i quali decidano di investire in Arabia Saudita. La costituzione prescrive che la bandiera non venga mai ammainata, perché al centro della bandiera tutta verde c’è la scritta in bianco “La ilaha illa Allah” (Non c’è altro Dio all’infuori di Dio).

L’articolo 5 della Costituzione chiarisce che il sistema di governo del Regno è monarchico e che il re rappresenta il principale pilastro del sistema di governo. Il governo è affidato ai figli discendenti del fondatore Abdulaziz bin Abdulrahman Alfaisal Al Saud, tuttavia la Costituzione non prevede che l’ereditarietà del governo sia una regola assoluta, in quanto impone un principio fondamentale per preservare il bene comune, ovvero specifica che sia scelto il migliore tra i discendenti del fondatore, come prescritto dalla Shari’a islamica.

Il Principe ereditario è, anche, una delle figure fondamentali delle istituzioni saudite ed è nominato o revocato dal Re attraverso un regio decreto. Il Principe ereditario deve dedicarsi al suo ruolo, svolgere i compiti conferitigli dal Re ed assumere i poteri nel caso di sopraggiunta mancanza del Re fino alla scelta del nuovo Sovrano.